Giovanni Pascoli

Nuovi spazi all’apprendimento

IL CONCORSO DI PROGETTAZIONE SVOLTO IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE PER L’ARCHITETTURA / TORINO SULLA PIATTAFORMA CONCORRIMI HA PREVISTO DUE FASI DI SELEZIONE (NELLA PRIMA IL CONCORSO D’IDEE E NELLA SECONDA LA REDAZIONE DEL PROGETTO PRELIMINARE) E HA AVUTO IL VANTAGGIO DI ESSERE APERTO E ACCESSIBILE A TUTTI.

Concorrimi è una piattaforma online ampiamente collaudata che permette la gestione delle candidature con la massima trasparenza procedurale. É stata garantita infatti l’anonimia fino alla fase finale di selezione: i documenti consegnati sono stati identificati da un codice alfanumerico e la relazione tra il codice e gli autori di progetto è stata resa nota solo dopo che la giuria ha definito e approvato la graduatoria finale della seconda fase. Per la prima fase del concorso è stata richiesta l’elaborazione di un concetto architettonico nel rispetto dei criteri del concetto pedagogico, la qualità architettonica – funzionale nell’ambito del programma e le superfici richieste.

La giuria ha valutato i progetti ammessi al giudizio e ha scelto un numero di proposte fino ad un massimo di 5 (cinque), senza stabilire una graduatoria. Gli autori dei progetti selezionati sono stati ammessi alla seconda fase del concorso per approfondire la loro proposta. A conclusione dei lavori della Commissione giudicatrice è stato riconosciuto un premio al primo classificato e un rimborso spese a ciascuno dei 4 candidati esclusi (dal 2. al 5. posto). Per maggiori informazioni si possono consultare le pagine dedicate.

Il vincitore

Il progetto ha presentato soluzioni spaziali innovative e in linea con l’evoluzione degli approcci pedagogici della scuola all’interno dei vincoli e delle risorse date dal patrimonio edilizio esistente. L’intera scuola si fa learning community e hanno trovato spazio in maniera complementare aree per la didattica curricolare, aree per la socialità, spazi per lo studio individuale, luoghi per il riposo, ambienti laboratoriali tematici, grandi spazi di incontro.
Lo spostamento dell’ingresso esistente ha permesso la creazione di un nuovo foyer capace di essere al contempo atrio, spazio relax per gli studenti e luogo di comunicazione con la città e il quartiere. Il concetto di biblioteca diffusa anima gli spazi di relazione tra i diversi piani; la palestra, con l’addizione di una sala studio vetrata che può fungere da balconata, si dona come flessibile spazio multiuso. La creazione di una terrazza verde sul tetto risarcisce l’edificio dello spazio en plein air che gli mancava e aggiunge un elemento di coscienza ambientale, in linea con i valori pedagogici contemporanei.

Scarica il materiale

  • Minutolo Silvia – progettista (capogruppo)
  • Giai Via Marco – progettista
  • Lamarca Alessio – collaboratore
  • Perino Alberto – collaboratore
  • Wasielewski Michal Adam – collaboratore
  • Tortone Claudio – consulente
  • Racca Domenico – progettista
  • Lingua Simonetta – consulente


2° Classificato

  • Chiummiento Giulia – progettista (capogruppo)
  • Govoni Filippo – progettista
  • Orsini Federico – consulente
  • Camporesi Matteo – progettista

Scarica il materiale
3° Classificato

  • Campobenedetto Daniele – progettista (capogruppo)
  • Barioglio Caterina – collaboratore
  • Gianotti Matteo – collaboratore
  • Gianotti Giuliano – consulente
  • Viazzo Sara – consulente
  • Ferrero Elisa – consulente

Scarica il materiale
4° Classificato

  • Esposito Alessandra – progettista (capogruppo)
  • Furno Sara – progettista
  • Mossetto Raffaella – progettista
  • Provinzano Marika – progettista
  • Sasso Alberto – consulente

Scarica il materiale
5° Classificato

  • Marchi Gianluigi – progettista (capogruppo)
  • Serra Michela – collaboratore
  • Aru Federico – progettista
  • Licheri Francesco Maria – progettista

Scarica il materiale

Il concorso

Le principali scadenze

23.01.2017 ore 13:00:00 Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per la prima fase

06.02.2017 ore 18:00:00 Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento pervenute entro il 23.01.2017 per la prima fase

27.02.2017 ore 13:00:00 Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative alla prima fase

14.03.2017 ore 09:00:00 Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice, per la lettura dei codici alfanumerici attribuiti dal sistema telematico alle diverse proposte

24.03.2017 ore 18:00:00 Pubblicazione dei codici alfanumerici assegnati alle proposte progettuali ammesse alla seconda fase del concorso

07.04.2017 ore 13:00:00 Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per la seconda fase

14.04.2017 ore 18:00:00 Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per la seconda fase

16.06.2017 ore 13:00:00 Termine ultimo per la ricezione dei progetti preliminari relativi alla seconda fase

Premio e rimborso spese

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 12.000 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

Ai concorrenti risultati secondo, terzo, quarto e quinto classificato è riconosciuto un premio di € 6.000 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

Giuria

La commissione giudicatrice, unica nella prima e nella seconda fase, formata da 7 membri effettivi. Era composta da:

Presidente di giuria

Francesco Profumo

Ingegnere elettrotecnico, è un accademico e politico italiano. Ex presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ex Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, dal 2016 presiede la Compagnia di San Paolo.

Cino Zucchi

Nato a Milano nel 1955, si è laureato all’M.I.T. e al Politecnico di Milano, dove insegna. Insieme al suo studio CZA ha progettato e realizzato numerosi edifici, spazi pubblici e piani urbanistici più volte premiati.

Michele Zini

Architetto e designer in ZPZ Partners. Docente al Politecnico (Design, dal 1998) e in Domus Academy (1995-2002). Ricerca e lavori con Reggio Children e INDIRE. Attività professionale in Italia ed estero.

Sebastiano Battiato

Laureato nel 1985, è fondatore dello Studio Baietto Battiato Bianco Architetti Associati. Dal 1986 svolge attività professionale e di ricerca. Segue da anni i processi di trasformazione in corso nella Città di Torino.

Luisa Ingaramo

Architetto torinese, dal 1995 collabora con enti e istituti e di ricerca sul temi della Valutazione dei Beni Architettonici e Ambientali e della Sostenibilità tecnica, economica e sociale di piani e progetti.

Isabella Quinto

Dirigente Settore Edilizia Scolastica del Comune di Torino dal 2010 al 2017.

Laura Di Perna

Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Rita-Levi Montalcini di Torino

Step 2
Concorso